Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Codesal: “Maradona pessimo, dovevo cacciarlo in finale”

Fu una delle finali più discusse della storia, decisa da un rigore segnato da Brehme che gli argentini hanno contestato duramente. Diego Armando Maradona era la guida spirituale e il trascinatore dell’Albiceleste che quattro anni prima vinse il suo secondo mondiale vincendo la finale messicana proprio contro i tedeschi dell’Ovest. A distanza di 30 anni Edgardo Enrique Codesal Méndez, arbitro della finale di Italia ’90, durante un’intervista alla radio uruguayana Tirando Paredes ha criticato aspramente Maradona per il suo atteggiamento in campo:

 

“Da regolamento avrei potuto espellerlo già prima dell’inizio della partita (per quei famosi “hijos de puta” detti ai tifosi dell’Olimpico che fischiavano l’inno argentino, ndr), ma ho capito il momento e decisi di gestire diversamente la situazione. In campo fece cose degne di ammirazione, io stesso vidi la sua caviglia gonfia come una palla. Era il migliore senza dubbio, ma fuori dal campo è veramente spiacevole. Una delle peggiori persone mai incontrate nella mia vita.  Dopo l’espulsione dell’argentino Monzon Maradona gli si avvicinò sibilando: “Tanto lo so, è un furto della Fifa, non vuole che vinciamo e tu sei stato mandato per questo”. Avrei potuto espellerlo anche in quell’occasione. I tifosi argentini ancora ce l’hanno con me: ricevo auspici di morte da coronavirus per i miei parenti ‘ma tu devi rimaner vivo così soffri di più’, mi dicono: una vera follia mentale. Ma le decisioni che presi erano giuste: il rigore alla Germania lo ridarei oggi come 30 anni fa, con o senza Var”.

 

RedazioneNews
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Da non perdere

Calcio

Matthias Sindelar, il patriota anti Hitler Il 23 Gennaio 1939 moriva in circostanze misteriose Matthias Sindelar, il fenomeno austriaco che con il suo gesto...

Calcio

La disfatta argentina ai Mondiali di Francia ’98 Francia ’98: la delusione di un’Argentina paradossalmente piccola. L’ultimo Mondiale del secolo si gioca in terra...

Pugilato

Carlos Monzon, la strada della violenza L’8 gennaio 1995 moriva Carlos Monzon, il pugile argentino campione del mondo dei pesi medi che con il...

Altri Sport

La poesia “sbagliata” di Miguel: storia del desaparecido che amava correre e sognare Dei trentamila desaparecidos che l’Argentina degli orrori ha strappato alla vita...

Pugilato

Johann Trollmann, il pugile sinti che prese a pugni il Nazismo Il 27 Dicembre 1907 nasceva ad Hannover, Johann Trollmann, il pugile sinti, la...

Calcio

Totò Schillaci: “Vi racconto la mia vita, quella vera” In occasione dei 56 anni compiuti oggi da Totò Schillaci, vi riproponiamo l’intervista che fece...

Calcio

Dieci e non più dieci Germogliano i fiori, in mezzo ai rifiuti,  Per ogni rimbalzo che resta immacolato; Tra terra battuta, tra il fango e...

Calcio

La versione di Jorge: il calcio secondo El Filósofo Valdano Il 21 Novembre si festeggia la Giornata Mondiale della Filosofia. Per celebrarla ecco il...

Calcio

Paulo Dybala: ‘La Joya’ di Laguna Larga che segna in nome del padre Compie oggi 27 anni Paulo Dybala, l’attaccante argentino della Juventus, che...

Calcio

I fantasmi di Gary e Robert Il 10 Novembre 2009 ci lasciava Robert Enke, portiere tedesco dell’Hannover 96. La causa della morte: suicidio. Una...

Calcio

Maradona e il fango di Acerra Quando si parla di Diego Armando Maradona, non si riesce proprio più a fare a meno di parlare...

Calcio

Minuto 72, una barriera troppo vicina Il 3 novembre 1972 al San Paolo di Napoli Diego Armando Maradona realizza un goal entrato nella storia....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro