Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Clericus Cup: quando i preti vanno in goal

Sport e valori cristiani declinati su un campo di calcio. Al via l’undicesima edizione della Clericus Cup, il campionato di calcio rivolto a preti e seminaristi: 372 calciatori, quattro gironi, 18 squadre, 66 paesi rappresentati. Un Mondiale in piena regola. Da vivere attraverso i valori dello sport, quello vero. Slegato dal business, aperto a chiunque desideri giocare. Non a caso, lo slogan della competizione è “Mettiamoci in gioco nella vita come nello sport”. Pensieri e parole di Papa Francesco.

Vittorio Bosio, presidente del Centro Sportivo Italiano è il “padre putativo” della Clericus Cup. Del resto, il CSI si identifica come strumento di promozione ed educazione sportiva. Con idee che anticipano il calcio professionistico. “Mentre in UEFA si dibatte sul cartellino “arancione” proposto da Marco Van Basten, il CSI utilizza da anni il “cartellino azzurro” una sorta di perdono applicato al calcio. Chi sbaglia deve avere la possibilità di riflettere sui propri errori e non va punito senza appello. Anche questa è educazione allo sport”.

Passione, divertimento, allegria. E non solo. Il calcio è anche molto di più. Don Alessio Albertini calcia il pallone oltre la paura. Si sta impegnando in prima persona nel Centro Italia a sostengo delle popolazioni colpite dal terremoto. Ricostruire, attraverso la speranza, si può. Si deve. Senza paura.

Qualche curiosità: possibilità di un “derby” fra il Collegio San Pietro e il Collegio San Paolo. Il Messico (29 atleti) è la nazione più rappresentata seguita da Brasile (26) e Italia (24). Per la prima volta parteciperanno atleti provenienti da Nicaragua, Malawi e Sudan. Nel Brasile gioca Don Neymar, che ha solo cognome e passione in comune con il suo omonimo. Il Cusmano Belga gioca in onore e ricordo della Chapecoense. Al termine di ogni partita sarà osservato il terzo tempo di preghiera. Si inizia con North American Martyris – Collegio Spagnolo. Finale, il 27 maggio.

[foogallery id=”14031″]

 

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

41 anni di Zimbabwe: il calcio al tempo dell’Apartheid Il 18 aprile 1980 lo Zimbabwe, nuovo nome della colonia dell’ex Rhodesia Meridionale, otteneva l’indipendenza...

Calcio

Quando Divock Origi divenne uno Spot sulla sicurezza Compie oggi 26 Anni Divock Origi, l’attaccante belga del Liverpool che si rese protagonista di goal...

Calcio

Carlo Petrini: il coraggio di denunciare Il 16 aprile 2012 moriva Carlo Petrini, il calciatore che degli anni 70-80 ha vissuto sulla sua pelle...

Calcio

Piermario è caro al cielo Citato ogni volta da mio padre, quando avveniva una morte prematura per lui ingiusta. Ormai appartiene a Piermario. Piermario...

Calcio

Se lo Sport si inchina alla Fede: Calcio e Ramadan, un’integrazione difficile Nelle prossime settimane, per alcuni allenatori di diverse compagini, composte principalmente da...

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 10 aprile 1910 nasceva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Altri Sport

L’Aquila 12 anni dopo: storie di sportivi portate via da un terremoto Il 6 aprile 2009, alle ore 03:32 di notte, un terremoto di...

Calcio

Il “Best friulano”: Ezio Vendrame, la mezzala che sarebbe diventata un poeta  Ieri si è ricordata la scomparsa avvenuta il 4 aprile dello scorso...

Calcio

Fabrizio Frizzi e lo Sport: dal Bologna alla Nazionale Cantanti “Hai un amico in me. Un grande amico in me. Se la strada non...

Calcio

Giuseppe Chiappella: Firenze andata e ritorno Lombardo come Prandelli, tornò anche lui sulla panchina della Fiorentina. Giuseppe Chiappella scrisse pagine importanti della storia gigliata,...

Calcio

Sarnano, 1 Aprile 1944: Partigiani contro Nazisti 1 a 1 Il Primo Aprile 1944, in centro Italia, si sarebbe giocata una partita di calcio...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro