Connect with us

Cerca articoli

Storie di Sport

Chung ed Edmund: i giovani alla conquista dell’Australia

I giovani al potere. Nonostante Federer e Nadal non osino dare segni di cedimento, gli Australian Open sino ad oggi hanno riservato delle piacevoli sorprese. Tra chi ha incantato ci sono i due giovani Kyle Edmund e Hyeon Chung. Il primo, britannico 23enne, si è guadagnato la sua prima semifinale in uno Slam. Dopo aver fatto fuori Anderson, Istomin, Basilashvili e il nostro Andres Seppi, oggi, martedi 23 gennaio ha eliminato il più quotato e tra i favoriti per la vittoria finale Grigor Dimitrov in quattro set (6-4 3-6 6-3 6-4).


Il 21enne sudcoreano Chung invece, al primo turno ha eliminato Medvedev e uno dopo l’altro i fratelli Zverev (prima Misha poi Alexander). La vittoria contro la testa di serie numero 4 in cinque set (5-7 7-6 2-6 6-3 6-0) l’ha galvanizzato e unito all’ottimo stato di forma ieri, forte di queste convinzioni ha eliminato in tre set Djokovic (7-5 7-6 7-6). Una crescita esponenziale che, dopo il Next Gen vinto a Milano contro ogni pronostico (era la settima testa di serie su otto, appena davanti a Quinzi) l’ha portato ad essere una mina vagante, pronta ad esplodere contro chiunque.

Domani se la vedrà con il 26enne americano Tennys Sandgren, unico americano ancora in gara e anche lui rivelatosi una piacevole sorpresa dopo che ha fatto preparare le valige in anticipo a giocatori del calibro di Chardy, Wawrinka e Thiem. Riusciranno i giovani di belle speranze a raggiungere la loro prima finale Slam spodestando i big? I risultati sono dalla loro parte. Intanto qualcuno sta già tagliando ottimi traguardi. Con la vittoria di ieri contro Novak infatti, Chung ha superato in classifica il miglior sudcoreano di sempre, Hyung Taik-Lee, che nel 2007 fu numero 36 del ranking. A piccoli passi verso la vetta.

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Arrivederci Roma: la deludente parentesi di Carlos Bianchi nella capitale Bianchi capitale. Triste cronaca della fugace pagina del trainer argentino nel mondo Roma. La...

Storie di Sport

Arthur Ashe, il tennista con una missione Ognuno di noi, che ne sia conscio o meno, ha una missione, un obiettivo che diventa il...

Calcio

Lo sciagurato Egidio, eroe per un giorno ma non per caso Compie oggi 68 anni Egidio Calloni, ex centravanti del Milan che divenne suo...

Calcio

Totò Schillaci: “Vi racconto la mia vita, quella vera” In occasione dei 56 anni compiuti oggi da Totò Schillaci, vi riproponiamo l’intervista che fece...

Calcio

La partita nella piazza Rossa che decise il destino del calcio in Russia Quando si viene a Mosca non si può rinunciare ad una...

Altri Sport

Armin Zöggler: a tu per tu con il Cannibale del ghiaccio In questa anno balordo il momento  delicato dovuto alla seconda ondata Covid  ha...

Calcio

Dieci e non più dieci Germogliano i fiori, in mezzo ai rifiuti,  Per ogni rimbalzo che resta immacolato; Tra terra battuta, tra il fango e...

Pugilato

Ron Lyle: storia del Campione che sbagliò epoca Il 26 novembre 1941 moriva Ron Lyle, il pugile afroamericano la cui storia insegna che, a...

Basket

Krešimir Ćosić, la leggenda del Fenomeno che disse di No alla Nba Avrebbe compiuto oggi 72 anni Kresimir Cosic, il fenomeno croato della palla...

Calcio

Jan Jongbloed: c’erano una volta un tabaccaio, un pescatore e un portiere di calcio Compie oggi 80 anni Jan Jongbloed, storico portiere di quella...

Pugilato

Hector Macho Camacho: Commediante, eccentrico, imprevedibile, volubile Il 24 Novembre 2012 a seguito di una sparatoria moriva Hector Camacho, un pugile unico nel suo...

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe – Per Didi giocare a calcio è come sbucciare un’arancia. – Pelé  Nella favela di Campos, alle porte...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro