Connect with us

Cerca articoli

Storie di Sport

Chung ed Edmund: i giovani alla conquista dell’Australia

I giovani al potere. Nonostante Federer e Nadal non osino dare segni di cedimento, gli Australian Open sino ad oggi hanno riservato delle piacevoli sorprese. Tra chi ha incantato ci sono i due giovani Kyle Edmund e Hyeon Chung. Il primo, britannico 23enne, si è guadagnato la sua prima semifinale in uno Slam. Dopo aver fatto fuori Anderson, Istomin, Basilashvili e il nostro Andres Seppi, oggi, martedi 23 gennaio ha eliminato il più quotato e tra i favoriti per la vittoria finale Grigor Dimitrov in quattro set (6-4 3-6 6-3 6-4).


Il 21enne sudcoreano Chung invece, al primo turno ha eliminato Medvedev e uno dopo l’altro i fratelli Zverev (prima Misha poi Alexander). La vittoria contro la testa di serie numero 4 in cinque set (5-7 7-6 2-6 6-3 6-0) l’ha galvanizzato e unito all’ottimo stato di forma ieri, forte di queste convinzioni ha eliminato in tre set Djokovic (7-5 7-6 7-6). Una crescita esponenziale che, dopo il Next Gen vinto a Milano contro ogni pronostico (era la settima testa di serie su otto, appena davanti a Quinzi) l’ha portato ad essere una mina vagante, pronta ad esplodere contro chiunque.

Domani se la vedrà con il 26enne americano Tennys Sandgren, unico americano ancora in gara e anche lui rivelatosi una piacevole sorpresa dopo che ha fatto preparare le valige in anticipo a giocatori del calibro di Chardy, Wawrinka e Thiem. Riusciranno i giovani di belle speranze a raggiungere la loro prima finale Slam spodestando i big? I risultati sono dalla loro parte. Intanto qualcuno sta già tagliando ottimi traguardi. Con la vittoria di ieri contro Novak infatti, Chung ha superato in classifica il miglior sudcoreano di sempre, Hyung Taik-Lee, che nel 2007 fu numero 36 del ranking. A piccoli passi verso la vetta.

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Un Gentiluomo chiamato Larry Lemieux: quando per vincere devi perdere Il 24 Settembre 1988 alle Olimpiadi di Seul, Larry Lemieux, un uomo che a...

Calcio

Tostão, O Rei Branco Negli anni ’80, un abitante della zona ovest di Belo Horizonte con problemi alla vista, si sarebbe potuto facilmente imbattere...

Calcio

Sandro Tonali e i sogni che si avverano “Santa Lucia io vorrei un completo del Milan pantaloncini, maglietta e calzettoni”. È un freddo giorno...

Calcio

La Leggenda di Pelé che “ferma” la Guerra del Biafra in Nigeria Il 21 Settembre si celebra la Giornata Mondiale della Pace ONU. Per...

Calcio

Campioni del mondo! Gli azzurri di Mancini riportano a casa…il titolo non ufficiale “Campioni del mondo! Grazie alla rete di Nicolò Barella gli azzurri...

Tennis

Un campione può permettersi di sbagliare? A quanto pare no. Mi riferisco alla ormai nota pallata che Djokovic ha tirato a fondo campo, durante...

Altri Sport

Perché corro alla Maratona di New York Il 13 settembre 1970 si correva la prima edizione della Maratona di New York, quest’anno rimandata a...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 12 settembre 1913 nasceva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

Pugilato

E’con grande dolore e sgomento che scrivo questo articolo su Alessandro Mazzinghi. Lo scorso 22 agosto il cuore del grande pugile pontenderese ha cessato...

Calcio

Jock Stein, il destino del minatore che salì sul tetto d’Europa Il 10 Settembre 1985 ci lasciava Jock Stein, leggendario allenatore del Celtic Campione...

Inchieste & Focus

L’Altra Faccia di Pyongyang: la Corea del Nord e lo Sport “organico” di Kim Jong Un Oggi, 9 Settembre, si celebrano in Corea del...

Calcio

Roberto Donadoni, gli Usa e una simulazione ‘da Oscar’ Compie oggi 57 anni Roberto Donadoni, splendido centrocampista d’attacco del Milan imbattibile, oggi allenatore. Per...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro