Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Che rischio il pubblico senza ordine all’Olimpico

Dal “Il Fatto Quotidiano” del 19 Febbraio 2016

Qualche ora prima la premiata ditta Montezemolo-Malagò aveva declamato tra sogni e promesse l’ode a Roma Olimpica 2024, altro che Parigi e Los Angeles, figurarsi. Qualche ora dopo, intorno allo stadio chiamato (ironia della sorte) Olimpico, si è rischiata la tragedia, come neppure ad Accra o Abidjan. Mercoledì sera, a pochi minuti dall’inizio di Roma-Real Madrid eravamo lì, schiacciati con migliaia di persone contro le barriere metalliche che circondano l’impianto, mentre altre migliaia di persone spingevano per entrare prima che la partita avesse inizio.

Del resto, se con un affluenza prevista di 60 mila persone i varchi per l’ingresso nei settori Tevere e Nord sono ridotti a tre, con i rallentamenti dovuti alle laboriose operazioni di controllo antiterrorismo, è inevitabile che si crei un pericolosissimo effetto imbuto con urla, panico, bambini sollevati in aria per farli respirare e la sensazione che stesse per accadere qualcosa di irreparabile. 

Avremmo tanto voluto lì con noi il prefetto della Capitale Gabrielli (quello con i superpoteri come Nembo Kid) giustamente orgoglioso dello slogan “fuori i violenti e più famiglie allo stadio”, perché avrebbe potuto constatare come una violenza forse più pericolosa contro i cittadini possa provenire da coloro a cui è stato demandato l’ordine pubblico. Si tratta di personaggi piuttosto creativi che dopo aver escogitato la formula dell’ordine senza il pubblico, desertificando di fatto lo stadio con misure degne di Guantanamo, mercoledì sera hanno sperimentato la soluzione opposta, quella del pubblico senza l’ordine con il rischio che qualcuno si facesse male. Effetti collaterali della ricerca applicata all’inettitudine. Non ce l’abbiamo con agenti e steward mandati allo sbaraglio, e siamo sicuri che nel settore della tribuna autorità sia andato tutto nel migliore dei modi.

Si replica domenica quando per Roma-Palermo, partita per pochi intimi, i varchi saranno aumentati e allargati. Tranquilli, le teste pensanti non vanno mai in vacanza.

Antonio Padellaro

 

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

0 Comments

  1. Avatar

    Walter

    Febbraio 19, 2016 at 4:54 pm

    E’ andata esattamente così.

  2. Avatar

    Max

    Maggio 2, 2016 at 12:58 am

    Ottimo articolo…io aggiungo….Gabrielli chi?!? Il criminale che ha combinato quel’che sappiamo bene all Aquila… In un paese normale dovrebbe stare in galera…invece è prefetto…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

“La strage e il miracolo – 23 giugno 1994, la Mafia all’Olimpico”: la partita che poteva cambiare tutto “La strage e il miracolo –...

Calcio

Dino Viola, l’educatore Il 19 Gennaio 1991 moriva Dino Viola, indimenticabile presidente della Roma, che ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei tifosi...

Calcio

La Tigre Arkan e un sogno chiamato Champions League Il 15 Gennaio del 2000 moriva Željko Ražnatović, meglio conosciuto come la Tigre Arkan, il...

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

Franco Citti: l'”Accattone” che amava il calcio Il 14 gennaio 2016 moriva a 80 anni il grande Franco Citti. Per ricordarlo vi raccontiamo la...

Motori

Tanti auguri “Fisico”, ultimo patriota della Formula 1 231 gran premi disputati in Formula 1, 19 podi, 4 pole position e 3 gare vinte;...

Calcio

Luigi Barbesino, il mistero della morte del campione d’Italia caduto in guerra “Grande personalità, spiccate doti di comando, incuteva soggezione e a tratti anche...

Calcio

Auguri Davide Avrebbe compiuto 34 anni oggi Davide Astori, il capitano della Fiorentina che ci ha salutato tre anni fa, sconvolgendo il calcio italiano....

Calcio

Fulvio Bernardini: il maestro di sport troppo forte per tutti Il 28 Dicembre 1905 nasceva Fulvio Bernardini, una Leggenda del calcio italiano. Uomo poliedrico...

Calcio

Quando Pavel Nedved poteva “tradire” la Juve per andare all’Inter Il 22 dicembre 2003 veniva assegnato il Pallone d’oro a Pavel Nedved, fenomeno ceco e...

Calcio

Lazio: qualificarsi agli ottavi di Champions League non è sufficiente per essere una grande squadra Anche le vittorie possono insegnare. Come le sconfitte. È...

Calcio

Pierino Prati, il mestiere di far goal Avrebbe compiuto oggi 74 anni Pierino Prati, l’attaccante del Milan e della Roma, campione d’Europa con la...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro