Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Caro Balla, dietro gli occhiali c’è di più…

Praticità, esperienza ed eleganza. Tre parole per descrivere Davide Ballardini, un signore del calcio prima ancora che allenatore. Sì, perchè Davide è un allenatore con la A maiuscola.

Troppo spesso sottovalutato dai nostri presidenti, forse per la sua semplicità, per la sua normalità. I suoi punti di forza sono anche i suoi punti deboli. Ballardini è un lavoratore, un uomo di campo.

Non parlategli di personal branding e comunicazione: a lui non interessa, al mister piace immergersi nel rettangolo verde e darsi da fare.

Per questo, e non solo, è rimasto nei cuori dei tifosi del Genoa e del Cagliari.

Quando Ballardini vede rossoblu compie autentici miracoli. Con i sardi ha fatto qualcosa al limite del’inversosimile, con il grifone ha piazzato una salvezza in carrozza ed una all’ultimo respiro, quando ha prelevato una squadra allo sbando e con estrema nonchalance l’ha condotta verso la permanenza in Serie A.

Chiamiamolo effetto Ballardini, il re dei miracoli.

Ok, non sempre il mister ha raggiunto i suoi obiettivi, forse per quella dannata voglia di calcio. Per la passione, per l’amore del pallone. Per l’incapacità di dire no, perchè in fin dei conti lontano dal campo il mister non sa stare.

Balla meriterebbe una chance seria da inizio stagione, giusto per saziare la curiosità di vederlo all’opera in condizioni normali.

Anche perchè il mister non è solo difesa blindata, concentrazione e contropiede. Ha una sua idea di calcio, che viaggia in direzione opposta.


Davide è un tecnico serio, capace di dare equilibrio e serenità in uno spogliatoio.

E’ un uomo apparentemente imperturbabile, grintoso come il Sergente Hartman di Full Metal Jacket. Anche se questo lato non emerge, perchè a lui non importa.

Chi ha avuto l’onore di conoscerlo sa bene che dietro quegli occhiali scuri c’è molto di più. C’è preparazione, c’è emozione.

La stessa che qui a Genova non ha nascosto quando ha guardato la gradinata Nord e si è commosso. E ora potrà ricominciare a farlo.

Ciao Balla, in bocca al lupo per tutto.

 

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Streaming illegale e IPTV: ecco come funziona il “Pezzotto” e quanto è facile abbonarsi Lo streaming illegale delle IPTV torna d’attualità con l’intervento della...

Calcio

Rivista al…Bar: il commento della Serie A a cura di Paolo Valenti (ottava giornata) Il Napoli tiene, la Juve rilancia. E’ la sintesi delle...

Calcio

Matthew Le Tissier, una scelta da Dio Strano stadio, il vecchio “The Dell”; trentamila anime di gomiti che si strofinavano uno contro l’altro, nei...

Calcio

Quelli che sono stati anche figli di Beppe Viola Il 17 Ottobre 1982 ci salutava quel genio giornalistico, ma non solo, di Beppe Viola....

Calcio

Falcao, l’addio, la politica e il Papa Compie oggi 68 anni Paulo Roberto Falcao, l’ottavo Re di Roma, rimasto nella memoria dei tifosi giallorossi...

Calcio

Jean-Marie Pfaff, un sorriso tra i guanti Sai che c’è? C’è che se da ragazzino passi il tempo in una roulotte, nel centro di...

Calcio

Jules Rimet, il visionario padre dei Mondiali che ha cambiato il ‘900 Il 14 ottobre 1873 nasceva Jules Rimet, il padre dei Mondiali di...

Calcio

Una piccola storia ignobile Il ragazzo, senegalese, quando prende palla è difficile fermarlo; sin dal primo tempo si alternano, gli avversari, nel tentare di...

Calcio

Arbitri, Tifosi e Calciatori: una Storia di sangue Le ultime settimane di calcio si sono contraddistinte per due episodi di violenza nei confronti degli...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” I trentenni, o chi gli gira intorno, a quell’età, ricordando John Fashanu. “Idolo” della Gialappa’s e di “Mai dire...

Calcio

Calcio e corruzione: Gegio Gaggiotti e i suoi capolavori Il 10 Ottobre 1991 moriva Eugenio Gaggiotti, l’uomo che è considerato il “pioniere” delle combine...

Altri Sport

10Cosa significa essere Gianni Mura Avrebbe compiuto ieri 76 anni Gianni Mura, maestro di giornalismo e non solo, che ci ha lasciato lo scorso...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro