Connect with us

Cerca articoli

Salute e Benessere

Cannabis light e coltivazione autonoma: cosa dice la legge in Italia

Cannabis light e coltivazione autonoma: cosa dice la legge in Italia

Ormai è una moda diffusa, sulla scia della liberalizzazione della cosiddetta cannabis light, vale a dire l’infiorescenza che si presenta con un basso contenuto di Thc. Si parla del tetraidrocannabinolo, il più importante principio attivo della cannabis che produce effetti psicoattivi, più comunemente noti come effetto sballo.
La cannabis light in sostanza ha un basso contenuto di Thc (lo 0,2%) ed una presenza elevata di Cbd, il cannabidiolo, altro principio attivo della cannabis che invece trova largo utilizzo anche in ambito curativo viste le sue peculiarità.
Il tema della cannabis light è fortemente legato a queste sigle ed a queste percentuali: un argomento che nel corso degli ultimi mesi ha vissuto ribaltamenti di un certo rilievo e che ancora adesso lascia ampie zone grigie.

La questione della coltivazione

Prendiamo la questione della coltivazione autonoma: il mercato è letteralmente impazzito soprattutto in rete, con la presenza di tantissime realtà che vendono semi autofiorenti di ogni genere (tra i più diffusi ad esempio, gli amnesia haze). Si parla di portali in rete che vendono senza problemi semi di cannabis, lasciando sempre un dubbio amletico: tutto questo è legale?
Partiamo da un assunto: “la legge italiana proibisce l’utilizzo, la detenzione ed il commercio di qualunque sostanza stupefacente o psicotropa”. Tra queste sostanze sono presenti anche determinati farmaci e chi va a violare tali normative può essere punito con pene detentive anche piuttosto pesanti.
La sola eccezione che la legge, ad oggi, ammette, è quella riferita al possesso di piccole quantità, per il cosiddetto uso personale. Chi viene trovato in possesso di una qualche sostanza per utilizzo personale (non quindi per la vendita), va incontro ad una sanzione soltanto amministrativa. Niente reclusione quindi.

È legale acquistare semi di cannabis in Italia?

Ed allora, venendo alla domanda principale, è legale acquistare semi di cannabis in Italia, sui tanti siti che, come nel caso di https://www.royalqueenseeds.it/, propongono questa opportunità?
Secondo la normativa, i semi di cannabis sono da considerarsi solo semi, per l’appunto; quindi, in quanto tali, non contengono alcun principio attivo psicotropo. Che non è invece consentito. Motivo per il quale, in base alla legge n. 309/1990, i semi di cannabis non rientrano tra le sostanze stupefacenti proibite.
Quindi i semi di cannabis possono essere acquistati ma, visto che in Italia le leggi seguono sempre vie contorte, il loro uso ha limitazioni piuttosto evidenti: è il caso di chi dovesse decidere di piantarli e farli crescere, il che potrebbe portare alla nascita di infiorescenze che svilupperebbero tanti principi attivi, ivi compreso il Thc (sempre vietato, per i suoi effetti psicoattivi).

Utilizzare semi con cannabis light

Sempre partendo dalla legge di cui sopra, quella che consente il ricorso e l’uso alla cannabis light, anche la coltivazione è legale, purché si parli di semi che vadano a generare proprio una variante light della pianta. Quindi, tradotto, infiorescenze con una presenza di Thc inferiore allo 0,2% (la soglia consentita dalla legge).
Tutto questo, tradotto in termini concreti, si traduce in un assunto particolare: acquistare semi di cannabis in Italia è legale, ma non è legale la coltivazione. In sostanza i semi, che per definizione, nascono per essere piantati, possono essere acquistati ma… non possono essere piantati. Il che contribuisce a rendere questo tema ancora più ingarbugliato e di non semplice comprensione legislativa agli occhi degli utenti finali.

A cura di

Da non perdere

Calcio

Aye, Mr President! – Quando Donald Trump stava per irrompere nel mondo del Calcio Compie oggi 75 anni Donald Trump, il magnate americano divenuto...

Salute e Benessere

Prodotti legali a base di CBD: ecco tutto quello che c’è da sapere sui loro benefici I prodotti derivati della pianta di Cannabis sono...

Salute e Benessere

Quali sono i benefici dell’olio di canapa L’olio che proviene dal seme della canapa è altamente nutriente e può essere particolarmente utile per la...

Integratori

Olio di Cbd e olio di canapa: un po’ di chiarezza Un tema che sta esplodendo negli ultimi tempi con la liberalizzazione della cosiddetta...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Ai Mondiali grazie all’Erba: Cedella Marley e le “Reggae Girlz” Il calcio e la musica reggae, nel corso del XX secolo, hanno...

Altri Sport

Dal Doping alla Legalizzazione, la Cannabis è pronta per lo Sport? L’argomento della legalizzazione della Cannabis (non light, già commercializzata) torna ciclicamente sotto i...

Inchieste & Focus

 Il 20 febbraio 2018 la Corte Federale degli Stati Uniti ha dato ragione a Eugenie Bouchard che aveva chiamato in giudizio la USTA, la...

Integratori

Siti, pagine Facebook, video virali. Il business del fitness è sempre fiorente ed ovviamente i fisici da copertina fanno gola e desiderio. Cosa siamo...

Inchieste & Focus

20 febbraio 2018. Sarà questo il giorno d’inizio del processo che vedrà contrapposti Eugenie Bouchard e la USTA, la Federtennis statunitense. Da un lato...

Integratori

Efedrina il farmaco per dimagrire che si compra online Che estate sarebbe senza efedrina ? L’arrivo dell’Estate non porta solo caldo, afa e sole...

Calcio

Non è certamente un buon periodo per Gareth Bale. L’attaccante del Real Madrid alle prese con l’infortunio alla caviglia che lo terrà fuori per...

Calcio

Dopo più di dieci anni, finisce in manette colui che può essere considerato il Robin Hood del calcio a pagamento. Nella giornata di ieri,...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro