Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

Calcio a 5 Femminile, Umberto Ferrini:” Il nostro movimento ha superato quello maschile”

È iniziato il campionato di Serie A Elite calcio a 5 femminile. Tra le squadre che puntano a vincere lo scudetto c’è l’Olimpus Roma che schiera come Team manager Umberto Ferrini il quale lo scorso anno ha vinto la Coppa Italia con l’Isolotto Firenze ed è arrivato in finale scudetto con in panchina Daniele D’Orto che ha ritrovato in questa stagione a Roma.

Con Ferrini abbiamo fatto due chiacchiere a proposito di Olimpus e del calcio a 5.

Come si prospetta la stagione 2016/2017?

“Puntiamo a vincere tutto, il campionato dà parecchie soddisfazioni e noi siamo la squadra da battere”.

Il calcio a 5, un movimento in continua ascesa. Il femminile come sta?

“Sono stati fatti passi da gigante. Può essere considerato lo sport emergente sia a livello visivo che di spettatori al punto da superare quello maschile. Qualche cifra? Lo share del calcio 5 femminile ha superato del 2,5% il maschile”.

Cosa vuol dire essere team manager di una squadra di calcio a 5 femminile?

“Questo ormai è uno sport quasi professionistico e cito due motivi: la maggior parte delle calciatrici vengono dall’estero oppure vengono a giocare da noi ma vivono in città lontane; secondo la quotidianità degli allenamenti: tre volte a settimana. Tutto questo grazie a dirigenti e presidenti che danno alle ragazze l’opportunità di esprimersi. Su tutto l’aspetto più importante: il campionato italiano è il più bello del mondo”.

Sempre a proposito di calcio femminile la Nazionale azzurra di Cabrini ha battuto il record di telespettatori nell’ultima partita. Sta cambiando davvero qualcosa?

“Non è che sta cambiando, il calcio a 5 sta mangiando molto del calcio a 11. È uno sport con molti meno problemi logistici e diversi imprenditori stanno investendo nel calcio a 5 femminile. Vi dò un’altra cifra: la finale di Coppa Italia dello scorso anno a Firenze, ha fatto quasi 3mila spettatori questo perché il popolo del calcio a 5 si muove per vedere lo spettacolo delle partite femminili anche grazie a calciatrici di fama internazionali che attirano il pubblico. È ora quindi che questo sport minore riceva più attenzioni. Mi auguro che, chi rimanga o chi arriva ai vertici del movimento, gli dia la visibilità che merita”.

Quali gli obiettivi di Umberto Ferrini?

“Vincere qualcosa. Da 29 anni sono nel calcio femminile ho raggiunto sempre dei traguardi. So che vado controcorrente ma per me l’importante è vincere non solo partecipare”.

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Calcio e totalitarismo: Quali squadre tifavano i dittatori? Il 25 luglio 1943 terminava il Regime Fascista, ponendo fine alla dittatura di Benito Mussolini, un...

Calcio

149 a 0: quando una sconfitta ti regala un posto nella storia del calcio Il Madagascar, al giorno d’oggi, è conosciuto per essere la...

Calcio

Ubaldo Matildo Fillol, una vita tra i guanti Compie oggi 71 anni Ubaldo Matildo Fillol, leggendario portiere argentino campione del Mondo con l’Albiceleste nel...

Calcio

René Houseman, “El Loco Impresentable” Ieri 19 luglio nasceva nel 1953 Renè Houseman, Campione del Mondo 1978 con la sua Argentina, scomparso  per un...

Calcio

Mandela Day: il calcio di Mandela nel carcere dove trascorse 18 anni ll 18 Luglio 1918 nasceva Nelson Mandela, il presidente sudafricano che è...

Calcio

Giacinto Facchetti: Tre, come Treviglio Tra i tanti primati del calcio italiano, ce n’è uno, sempre passibile di aggiornamenti, incrociando le dita, che gli...

Calcio

Le meteore della Serie A: Adrian Pit, 41 minuti per entrare nella storia della Roma Compie oggi 38 anni Adrian Pit, l’esterno romeno che...

Calcio

La chiamarono la Guerra del Calcio Il 14 Luglio 1969 iniziava quella che viene definita la “Guerra del Calcio” tra Honduras e El Salvador....

Calcio

Ronaldo: Fenomeno, a tutti i costi Sono le 14,30 del 12 luglio 1998. Parigi. Non un città qualsiasi, né una giornata qualsiasi. In quel...

Calcio

La C2 del Licata e le origini di “Zemanlandia” Dilectissima. Così nel XIII° secolo Federico II di Svevia appellò Licata, cittadina in provincia di...

Calcio

DeFoe e Bradley sulla pelle e nel cuore, per sempre Essere personaggi pubblici per qualcuno comporta un vestito di vanità cucito da sarti spocchiosi....

Calcio

Rachid Mekhloufi e la squadra del Fronte di Liberazione Nazionale Algerino Siamo alla fine degli anni Cinquanta e Rachid Mekhloufi è un centrocampista che...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro