Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

I Bookmaker non salvano neanche più la faccia: ora gli spot “invitano” alla Ludopatia

Qui su Io Gioco Pulito abbiamo parlato in lungo ed in largo della presenza sempre più costante, pressante e pesante delle grandi case di scommesse o giochi a premi nella vita quotidiana degli italiani. Abbiamo analizzato i perché di questo grande appeal dovuto ad un mix di bisogni e necessità unito spesso ad una disperazione di fondo.

Pensavamo però che ci sarebbe stato un limite, almeno di facciata, oltre il quale i già miliardari bookmakers non sarebbero andati. Ci sbagliavamo di grosso.

Gli ultimi spot televisivi di due grandi bookmakers e della poker room più famosa d’Europa sono un qualcosa di ben oltre il vergognoso e tollerabile. Ma andiamo con ordine.

Il nuovo claim di uno dei più famosi bookmaker in circolazione è “Quante volte hai detto ci avrei scommesso? Basta parlare e passa ai fatti” parola più parola meno. Un invito bello e buono a scommettere secondo le proprie sensazioni, di pancia, senza pensarci.

A questo risponde un altro gruppo, che ha l’oro nel nome, che addirittura pubblicizza le scommesse sugli sport virtuali, quelli completamente casuali, senza alcuna logica, che iniziano ogni 2/5 minuti (calcio, motori e corse dei cani) e che vi tolgono, prima o poi, tutti i soldi. Chi abusa di questo strumento, gli sport virtuali, volente o nolente, cosciente o meno, ha probabilmente già preso l’autostrada direzione ludopatia a tutta velocità.

E la poker room? Nel 2003 la vittoria di Moneymaker alle World Series of Poker fece esplodere la moda del poker online in cui tutti si sono cimentati o quantomeno hanno provato un approccio. Dopo tantissimi testimonial d’eccezione, da Ronaldo a Nadal, oggi la room con la picca cambia approccio con un: “Se hai sempre bluffato nella vita, fallo anche al tavolo da gioco” mentre mostra un all-in con 8-3. Al di là del consiglio completamente sbagliato, specialmente per chi è un principiante che dovrebbe puntare sempre per valore, si invita la gente a gettare i propri soldi a caso solo per il gusto di una scarica di adrenalina. Senza pensare però che c’è chi dopo la prima scarica ne vuole un’altra e un’altra ancora senza riuscire più a fermarsi o ragionare. L’invito all’all-in è un invito di fatto a mentire, ad essere bugiardi, che spesso è patologico, guarda caso, proprio come il ludopatico.

 

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Calcio

L’ultima partita di Roberto Baggio Il 16 Maggio 2004 giocava l’ultima partita della sua carriera, Roberto Baggio. Uno dei giocatori più forti della storia...

Pugilato

Bosisio e Mascena: due pugili, due destini opposti Il 15 maggio 1905 nasceva Pietro Mascena, il pugile la cui storia si intreccia incredibilmente con...

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

Inter – Liverpool, quando l’epica rimonta si giocò anche sugli spalti Il 12 Maggio 1965 a San Siro in occasione della semifinale di ritorno...

Calcio

Storia, Disciplina e Onore: CSKA, viaggio nello Sport dell’Armata Rossa Il 29 Aprile 1929 nasceva la Polisportiva CSKA, massima espressione dello Sport dell’Unione Sovietica...

Altri Sport

27 aprile 1993: Quando un Aereo consegna lo Sport alla storia Il 27 Aprile 1993 l’aereo su cui viaggiava la Nazionale di calcio dello...

Calcio

C’era una volta il Calais: i dilettanti che distrussero le grandi del calcio Le Coppe Nazionali, soprattutto all’estero, regalano spesso favole da raccontare: quest’anno...

Calcio

Quando Divock Origi divenne uno Spot sulla sicurezza Compie oggi 26 Anni Divock Origi, l’attaccante belga del Liverpool che si rese protagonista di goal...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Storie di Sport

Andrea Whitmore-Buchanan: se il destino è più infame anche del razzismo Il 6 aprile 1956 nasceva Andrea Whitmore Buchanan, la talentuosa tennista afroamericana che...

Altri Sport

Gelindo Bordin e l’impresa impossibile di Seul 1988 Compie oggi 62 anni  il maratoneta Gelindo Bordin, l’atleta che vinse un incredibile oro alle Olimpiadi...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 31 marzo 1980 moriva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro