Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Boateng a sostegno dei terremotati: multa di 3000 euro per la maglietta

Punire la sensibilità? In Spagna, succede anche questo. Las Palmas e Granada in campo per la seconda giornata di campionato della Liga. Il punteggio è in parità: 1-1. Sbloccato al 52′ da Kevin Prince Boateng. Il ragazzo, un passato da calciatore in Italia, sposato con una ragazza italiana, dopo il gol, corre verso la panchina e mostra una maglietta. C’è scritto “Forza Italia, 27-08-2016” in riferimento al terremoto che ha devastato il Centro Italia. Un gesto da applausi. Da premio fair play. Da gioco pulito.

Invece, no. In Spagna si scoprono inflessibili: l’articolo 91 del codice di disciplina sportiva della Federazione Spagnola recita: “il giocatore che, in occasione di un gol o per qualche altra causa derivata dalle vicissitudini del gioco, alza la maglietta ed esibisce qualsiasi tipo di pubblicità, slogan, sigle, anagrammi o disegni, qualunque siano i contenuti e le finalità delle azioni, sarà punito come l’autore di un reato grave, con la multa fino a 3.000 euro e ammonizione“.

La zelante giustizia sportiva segue il procedimento. Da manuale. E si permette anche il lusso di applicare il massimo della pena. Sino a 3000 euro di multa? E tremila siano. Una sentenza che non merita commento. É sufficiente il buonsenso. Una multa si può contestare. Su questa, non si dovrebbe discutere. Semplicemente, stralciarla.

Punire Boateng per un gesto di solidarietà è una decisione collocabile a metà fra l’insensato e il vergognoso. Fra l’altro, si parla di un ragazzo impegnato da anni nel sociale e in azioni umanitarie. L’ex milanista ha sostenuto campagne contro razzismo, omofobia, povertà e incoraggiato azioni mirate a regalare un futuro ai bambini meno fortunati e alle fasce sociali più deboli. La Federazione Spagnola sia ragionevole:  punire Boateng offende il buonsenso, il gesto di un ragazzo, la memoria di chi è rimasto sotto le macerie e la dignità di chi soffre.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Altri Sport

L’Aquila 12 anni dopo: storie di sportivi portate via da un terremoto Il 6 aprile 2009, alle ore 03:32 di notte, un terremoto di...

Calcio

Sarnano, 1 Aprile 1944: Partigiani contro Nazisti 1 a 1 Il Primo Aprile 1944, in centro Italia, si sarebbe giocata una partita di calcio...

Calcio

Paolo List e gli altri: vittime innocenti della Sla, la malattia dei calciatori Il 28 Marzo 2016 moriva a soli 52 anni Paolo List,...

Calcio

Il calcio ai tempi di Francisco Franco Il 28 Marzo 1939 finiva la Guerra Civile Spagnola, vedendo come vincitore Francisco Franco che instaura il...

Calcio

Miodrag Belodedić, libero alla frontiera L’unica certezza era il Danubio. Sentenza e dato di fatto al tempo stesso, lo scorrere del grande fiume che...

Salute e Benessere

Prodotti legali a base di CBD: ecco tutto quello che c’è da sapere sui loro benefici I prodotti derivati della pianta di Cannabis sono...

Basket

Mahmoud Abdul Rauf: il cecchino del Mississippi che ce l’aveva con gli Stati Uniti Compie oggi 52 anni Mahmoud Abdul Rauf, il cestista americano,...

Calcio

Coppa del Bicentenario: quando i SuperEroi del Team America sfidarono il Mondo Nell’estate del 1976, in territorio statunitense, il mondo del calcio diede vita...

Calcio

Cesare Maldini: il simbolo di un calcio che non c’è più Il 3 aprile 2016 ci lasciava Cesare Maldini, compianto allenatore di un calcio...

Calcio

Azeglio Vicini, ad avercene Il 30 gennaio 2018 ci salutava per sempre Azeglio Vicini, storico allenatore dell’Italia ai Mondiali 90. Un grande uomo, le...

Calcio

Quando Messi stava per andare al Como Oggi, insieme a Cristiano Ronaldo, è unanimemente riconosciuto come il calciatore più forte in attività. Qualcuno porta...

Altri Sport

A tu per tu con Luigi Mastrangelo, il “Muro” azzurro Abbiamo avuto il grande piacere di intervistare Luigi Mastrangelo, grandissimo ex pallavolista azzurro. Di...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro