Connect with us

Cerca articoli

Economia

Automotive: viaggio dentro ad uno dei comparti più strategici in Italia

Automotive: viaggio dentro ad uno dei comparti più strategici in Italia

Un settore strategico per il nostro paese, da sempre produttore ed anche esportatore di auto; una contingenza economica legata a doppio filo anche con la passione, dato che l’amore per le macchine è un qualcosa di intrinseco nella filosofia italiana, nel nostro modo di essere.
Tradotto in altri termini, gli italiani prestano da sempre una grande attenzione alla propria auto e non rinunciano a cambiarla, anche in tempi di crisi. Ovviamente quello che sta succedendo negli ultimi mesi è un caso a parte, un qualcosa di troppo unico e complesso per fare statistica dato che una pandemia tutto è fuorchè preventivabile: certo è che, inevitabilmente, i numeri recenti legati al settore automotive non sono propriamente edificanti.
Analizzando i primi 7 mesi (dati Anfia, Associazione Nazionale Filiera Italiana Automobilistica) si parla di un calo del 36% circa rispetto al precedente anno; il crollo ha iniziato parzialmente a rallentare a partire da luglio, con un piccolo recupero. L’auspicio degli operatori è che i vari incentivi di Stato siano utili per dare nuova linfa ad un settore strategico, da sempre linfa per l’economia del paese.

Settore auto, quanto incide sul Pil e quanto vale in Italia

Se si volesse avere un riscontro di quanto detto, basti pensare che in Italia il settore auto vale (esclusi ovviamente momenti storico particolari come questo del Covid) quasi 200 miliardi di euro: si parla di circa 2 milioni di nuove immatricolazioni ogni anno, 250mila lavoratori impiegati per un comparto che, da solo, vale il 5,6% del Pil.
In sostanza 1/3 della forza lavoro dell’industria manifatturiera italiana è impiegato nel settore dell’automotive. Il che evidenzia ancora di più quanto sia importate mettere in atto tutte le misure per far sì che il comparto sia in salute. Un mondo oggi vasto ed eterogeneo, per certi versi anche frammentato, che ha saputo trovare al suo interno gli anticorpi per andare avanti e sopravvivere alla crisi in atto.

I nuovi modelli di mobilità

Una crisi figlia di contingenze economiche globali ma anche di nuovi modelli che stanno ridisegnando il modo di intendere la mobilità: si pensi a concetti che un tempo non erano neanche immaginabili come car sharing, noleggio a lungo termine ecc.. C’è poi anche il mercato dell’usato a segnare fortemente il passo e che rappresenta un segmento estremamente importante.
Oggi la compravendita avviene sempre più tramite portali di settore, da Autoscout24 ad affini, strumenti che hanno conferito ulteriore dinamismo al settore; un po’ quanto si potrebbe dire, poi, dell’irruzione sul mercato di altro soggetti nuovi, come nel caso dei servizi di compro auto incidentate, utili per fornire una soluzione in più a tutti coloro i quali si ritrovano tra le mani una macchina reduce da un incidente e della quale non saprebbero cosa fare.
In sostanza un settore strategico come detto, che si sta ridisegnando cercando nuove strade per sopravvivere ad una delle crisi più forti della sua storia: e gli strumenti per tornare a correre, soprattutto nel mondo del multimedia, non sembrano mancare partendo sempre dalla creatività e dall’arte di arrangiarsi, tipicamente italica.

Avatar
A cura di

Da non perdere

Economia

Mercato moto, il settore tiene botta Un po’ a sorpresa, visto l’anno del tutto particolare che si è appena concluso, il settore delle moto...

Allenamento

Palestre e centri sportivi chiusi: il momento per rinnovare Una criticità legata alla diffusione del Covid e all’anno appena passato, quel 2020 che con...

Motori

Perez in Red Bull: una scelta che fa soprattutto gli interessi della Formula 1 Pecunia non olet, dicevano gli antichi. Il denaro non ha...

Economia

Marketing sportivo: alcuni consigli per farlo nel modo giusto Al mondo non esiste settore più amato e seguito dal pubblico come quello dello sport....

Motori

La resilienza sorridente di Clay Regazzoni Il 15 dicembre 2006 ci lasciava Clay Regazzoni, storico pilota italiano, la cui storia ci ha insegnato che...

Motori

François Cevert: una folata di vento – Alcune strade  portano più ad un destino che a una destinazione. – Jules Verne La verità è...

Economia

Giocare in borsa: come scegliere piattaforme per operare in sicurezza Il trading online è un settore in forte crescita, infatti negli ultimi anni sono...

Calcio

Se anche il Calcio fa i conti con il rischio default È sempre più concreto il rischio default per il calcio italiano: se fino...

Motori

Tom Pryce, il peggiore dei giri C’è stato un semidio effimero della pioggia; uno che chiamava amico Giove Pluvio; perché quando le nuvole cominciavano...

Motori

Formula-1: il bagno turco rigenera la Ferrari. Un buon auspicio per il finale di campionato? L’unica “zona rossa” che piace si trova in Turchia....

Motori

Nuvolari, quel giorno d’agosto Il 16 novembre 1892 nasceva Tazio Nuvolari, il leggendario pilota automobilistico che correva negli anni in cui salire su una...

Economia

Economia, timori lockdown ed elezioni Usa dettano la linea Due eventi di importanza mondiali che stanno tenendo in scacco l’economia mondiale: uno era prevedibile,...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro