/

Daniele Massaro, la “Provvidenza” rossonera

Daniele Massaro, la “Provvidenza” rossonera Roberto Baggio e quel rigore di Pasadena. Proprio lui, che ci aveva portato in finale. In precedenza aveva sbagliato dagli undici metri anche Daniele Massaro: senza il gol al Messico del monzese nell’ultima partita del girone gli

/

Amarildo, ‘O Garoto che sostituì Pelé

Qualche mese fa Mimmo Carratelli ha scritto sul Guerin Sportivo che il Napoli era sulle tracce di Anguissa già sei anni fa ma che allora la quotazione dell’ex Marsiglia, Villarreal e Fulham era alta. Anche Boniek doveva andare alla Roma con qualche

/

Luciano Castellini, il Giaguaro dal cuore tenero

Luciano Castellini, il Giaguaro dal cuore tenero Il 16 maggio 1976 Claudio Baglioni festeggiava un quarto di secolo, Rosario Fiorello compiva sedici anni e Laura Pausini spegneva la seconda candelina. Il Torino conquistava lo scudetto, un tricolore che mancava dai tempi degli

/

Mauro Tassotti, il Djalma Santos bianco

Mauro Tassotti, il Djalma Santos bianco “Puoi togliere il ragazzo dal ghetto ma non il ghetto dal ragazzo”, dice Zlatan Ibrahimovic. Potremmo portare questa citazione indietro nel tempo, alla gomitata di Mauro Tassotti a Luis Enrique durante il Mondiale di Usa ’94.

/

4 giugno 1988: il Papa a Maranello

4 giugno 1988: il Papa a Maranello Il 4 giugno 1988 era sabato, a cavallo tra il Gran Premio del Messico e quello canadese. Una data storica per il Cavallino, considerato che quel giorno Giovanni Paolo II visitò Maranello. Il Drake però

/

Kurt Hamrin, l'”uccellino che vola”

Lunedì 3 febbraio 1964. Una data importante nella storia gigliata. Non ci riferiamo alla conquista di scudetti o trofei, ma il giorno dopo il netto successo a Bergamo sulle locandine de La Nazione vi era scritto: “L’uccellino che vola”. Il quotidiano fiorentino

/

Tributo all'”Onorevole Giacomino” Bulgarelli

Tributo all'”Onorevole Giacomino” Bulgarelli Nella classifica dei 100 di sempre del Bologna pubblicata dal Guerin Sportivo nel dicembre 2015 Gianfranco Civolani l’ha messo al secondo posto, dietro solo ad Angelo Schiavio (quattro scudetti e tre coppe in rossoblù). Nei cuori felsinei sventola