Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

Aussie Rules: ecco cos’è il Football in Australia

Aussie Rules, ovvero il Football australiano. Lo scopriamo con l’aiuto di Alessandro Stuppia, che gestisce la pagina Facebook AFL Italia, punto di riferimento degli appassionati nostrani della disciplina.

Alessandro come nasce il Football australiano?

L’Aussie Rules nacque nell’Ottocento, come sport alternativo al cricket durante il periodo invernale e acquisì fin da subito popolarità nelle zone di Melbourne e South Australia, tanto che la SANFL (South Australia National Football League) fu creata quasi 140 anni fa: il 30 aprile 1877, ed è la Lega più antica nel Football Australiano ed una delle più antiche al mondo in assoluto.

Quali sono le regole principali?

Il gioco si sviluppa in un ovale da cricket, con 18 giocatori per squadra in campo e 4  in panchina. Ai due lati del campo ci sono quattro pali, che costituiscono le 3 porte. Se un giocatore calcia il pallone, ovale come nel rugby,  nella porta di mezzo marca 6 punti, se colpisce i due pali interni o realizza nelle porte laterali  1 punto, se colpisce i due pali esterni l’ovale è considerato fuori. Il gioco si sviluppa attraverso calci ed handball (particolare tecnica con la quale si passa il pallone con il pugno), molto importante è il mark, ovvero quando un giocatore prende al volo un calcio da più di 15 metri.

In campo è permesso il placcaggio, l’arbitro sanziona i falli con i free-kick, ma non può prendere provvedimenti disciplinari contro nessuno: chi giocano scorrettamente (e se ne vedono tante negli ovali di Aussie Rules) vengono puniti in seguito dal Giudice sportivo come nel Cricket.

aussie2

Quali sono i Campionati principali?

L’Aussie Rules ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, diventando a tutti gli effetti la principale lega australiana, distanziando la NRL di rugby a tredici. In origine il Football Australiano veniva giocato con campionati statali, per esempio la VFL (la più famosa)  nello stato di Victoria, la WAFL nel Western Australia, la SANFL nel South Australia e via dicendo. Nel 1990 c’è stata la svolta con la creazione dell’AFL, con cui  è nato il campionato nazionale. Attraverso gli anni si è sviluppata fino ad avere 18 squadre, con team provenienti dal South Australia, Western Australia, New Wales e del Queensland e ha praticamente spazzato via i campionati statali relegandoli a semplici tornei riserve. Solo in South Australia la SANFL è ancora sentita e seguita ed è l’unica a raggiungere i 7000-8000 presenze a partita.

E in campo femminile?

Anche le donne giocano a Football australiano, anzi proprio nel 2017 per la prima volta si disputerà una versione femminile della lega maggiore, l’AFL. E anche qui nel vecchio continente c’è attività, agli ultimi Europei a Lisbona si è disputato anche il torneo femminile.

Tu come ti sei appassionato?

Io amo lo sport in ogni sfaccettatura: seguivo un tempo un valanga di sport, per poi ridurmi negli ultimi tempi al basket, rugby ed l’aussie rules. La mia passione il Football Australiano è nata per puro caso guardando qualche video su youtube, fino al giorno in cui mi convinsi a guardare la Grand Final 2012, giocata tra Sydney Swans ed Hawthorn Hawks. La partita fu un vortice d’emozioni che mi catturò e da lì iniziai a vedere almeno 2-3 partite a weekend, arrivando a creare la pagina Facebook AFL Italia per condividere la mia passione.

aussie3

Segui altri sport australiani?

In Australia seguo i Wallabies e la nazionale di cricket.

Ci sono altri appassionati italiani? Esiste un campionato? E negli altri paesi europei?

In Italia qualche appassionato c’è, tanto che un ragazzo ha creato un podcast dedicato a questo sport  (si chiama After The Siren). In Italia c’era  anche il campionato che però è morto da diverso tempo. Solo quest’anno si è mosso di nuovo qualcosa, prima con l’amichevole tra Milano e Roma e poi con l’avventura della nazionale all’Eurocup di Lisbona. Negli altri paesi europei invece il Football australiano sta crescendo, in Croazia e in Inghilterra si disputano campionati con diverse squadre. Bisogna precisare che in Europa si gioca con il formato a 7, adatto per i campi da calcio. Vorrei concludere dicendo che il Football australiano è uno sport stupendo,  poco noto perché gli australiani non hanno mai fatto nulla per esportarlo oltre i confini nazionali. Ci avevano provato negli anni ’80, ma il risultato non fu quello sperato. La sfida tra Carlton e North Melbourne giocata a Londra viene tutt’ora ricordata come The Battle Of Britain: in campo le squadre se le suonarono senza pietà per tutto il match. Di certo non il miglior modo per fare pubblicità all’estero. Quest’anno si sta tentando nuovamente di uscire oltre i confini, giocando un match di campionato a Shanghai.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Armin Zöggler: a tu per tu con il Cannibale del ghiaccio In questa anno balordo il momento  delicato dovuto alla seconda ondata Covid  ha...

Altri Sport

Il ciclismo secondo Fabio Genovesi Il ciclismo è da sempre uno degli sport più popolari dello Stivale perché nasce da lontano e di pari...

Calcio

Paulo Dybala: ‘La Joya’ di Laguna Larga che segna in nome del padre Compie oggi 27 anni Paulo Dybala, l’attaccante argentino della Juventus, che...

Calcio

EURO 2012: la grande illusione La tradizione calcistica che accompagna il nostro paese è una delle più longeve e vincenti della storia di questa...

Interviste

Pantani, Biaggi, Panatta: le relazioni (non) pericolose di Manuela Ronchi Da pochi giorni è uscito il libro di Manuela Ronchi, edito da Gribaudo, Le...

Calcio

Sandro Mazzola racconta Messico 1970 Sandro Mazzola fu uno dei calciatori più rappresentativi dell’Italia vicecampione del mondo nel 1970. Coprotagonista con Gianni Rivera della...

Altri Sport

Stefania Belmondo: a tu per tu con la “Trapulin d’oro” dello sci italiano Il mondo dello sport riparte con fatica tra la seconda ondata...

Calcio

1942: quando la Seconda Guerra Mondiale NON fermò il calcio Il 5 aprile del 1942 allo Stadio Luigi Ferraris di Genova, dopo  sedici lunghi...

Eventi

Yuliya Mayarchuk torna al cinema con “Mai per sempre”, il nuovo film di Fabio Massa «L’amore è la cosa più importante della mia vita»....

Azzardo

Come l’AAMS (ora ADM) ha cambiato il mercato del gioco online in Italia Quando si parla di casinò pensiamo subito a Las Vegas o...

Varie

Partite sicure sulle quali scommettere? Facciamo chiarezza sui pericoli della rete Un mondo denso di rischi, che da sempre attrae per la sua stessa...

Calcio

Quando il “Falco” Marcelo Otero rifilò quattro goal alla Fiorentina Il racconto della storica quaterna dell’ex attaccante uruguaiano del Vicenza, mattatore della prima di...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro