Connect with us

Cerca articoli

Calcio

As Roma, come usare i social network bene (per far del bene)

[themoneytizer id=”27127-1″]

As Roma, come usare i social network bene (per far del bene)

I social network, un mezzo che negli ultimi tempi è stato usato in maniera abbastanza assurda da determinati individui riconducibili all’ambito calcistico nazionale. Pochi giorni fa la curva Nord interista ha fatto uscire un comunicato, proprio sui propri canali social, in cui spiegava all’attaccante nerazzurro Lukaku che i cori contro di lui non rappresentavano un qualcosa di razzista ma solo un modo, da parte degli ultras cagliaritani, di mettere paura ad un giocatore avversario prima che battesse un calcio di rigore.

Nelle scorse ore, invece, è stata una società di calcio del campionato di serie A italiano, l’Hellas Verona, ad usare il proprio profilo Twitter per una spiegazione alquanto folle. La squadra della città veneta, i cui tifosi hanno spesso messo ben in chiaro le loro simpatie legate all’ultra-destra, ha voluto difendere i suoi stessi supporter accusati di aver rivolto, ad alcuni giocatori neri del Milan, dei veri e propri ululati razzisti.

Per fortuna, però, non sempre i social vengono usati per scopi non proprio lodevoli. Se poi in queste occasioni il protagonista principale è un calciatore da poco arrivato nel campionato di Serie A, la notizia fa ancora più piacere.

Nell’esempio che stiamo per farvi il protagonista ha un nome ed un cognome ben precisi: Henrikh Mkhitaryan. L’attaccante armeno della Roma, arrivato negli ultimi giorni di mercato alla corte di Paulo Fonseca, non ha portato solo benefici sul campo alla squadra di Pallotta.

Per tutto il periodo di calciomercato, infatti, il profilo Twitter della società giallorossa ha voluto evidenziare, quando trasmetteva le notizie sui nuovi acquisti del calcio mercato, anche un altro tipo di messaggio. Assieme alle notizie “dal campo”, infatti, venivano anche lanciati messaggi riguardanti bambini scomparsi in varie zone del mondo.

Per essere precisi assieme alle foto e ai video dei neo-acquisti giallorossi si vedevano, sui profili della società capitolina, anche notizie di giovani di cui non si aveva più notizia.

Quando è stato presentato l’attaccante nativo di Yerevan, acquistato dall’Arsenal, sono state inviate anche le immagini di un giovane kenyano scomparso. Poche ore fa questo ragazzo africano è stato però trovato.

La stessa Roma ha voluto dare la bella notizie tramite un messaggio apparso sui suoi canali Twitter in italiano ed in inglese.

Insomma anche i social possono dare la loro mano e possono essere strumenti utili in determinate circostanze; il segreto per arrivare a ciò è semplice: basta solo saperli usare.

  [themoneytizer id=”27127-1″]

 

A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Falcao, l’addio, la politica e il Papa Compie oggi 68 anni Paulo Roberto Falcao, l’ottavo Re di Roma, rimasto nella memoria dei tifosi giallorossi...

Calcio

Jules Rimet, il visionario padre dei Mondiali che ha cambiato il ‘900 Il 14 ottobre 1873 nasceva Jules Rimet, il padre dei Mondiali di...

Calcio

Una piccola storia ignobile Il ragazzo, senegalese, quando prende palla è difficile fermarlo; sin dal primo tempo si alternano, gli avversari, nel tentare di...

Calcio

Arbitri, Tifosi e Calciatori: una Storia di sangue Le ultime settimane di calcio si sono contraddistinte per due episodi di violenza nei confronti degli...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” I trentenni, o chi gli gira intorno, a quell’età, ricordando John Fashanu. “Idolo” della Gialappa’s e di “Mai dire...

Altri Sport

10Cosa significa essere Gianni Mura Avrebbe compiuto ieri 76 anni Gianni Mura, maestro di giornalismo e non solo, che ci ha lasciato lo scorso...

Calcio

Nils Liedholm: c’era una volta il “Barone” Avrebbe compiuto ieri 99 anni Nils Liedholm, indimenticabile Barone svedese del calcio italiano. Personaggio unico e inimitabile...

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe L’8 ottobre 1928 nasceva Valdir Pereira, meglio noto con lo pseudonimo Didi, uno dei calciatori più iconici della...

Calcio

Aldo Biscardi: dalle intercettazioni con Moggi al “Moviolone” divenuto realtà Sono passati quattro esatti dalla morte di Aldo Biscardi. Il giornalista, autore e conduttore...

Calcio

Ezio Pascutti, l’ultima ala sinistra del Bologna Come la Juventus, anche se non vestì mai la casacca bianconera. O lo si ama(va) o lo...

Calcio

Josè Leandro Andrade: la vita estrema della Maravilla Negra Il 5 Ottobre 1957 ci lasciava Josè Leandro Andrade, la Maravilla Negra, il fenomeno dell’Uruguay...

Calcio

Gaetano Anzalone: storia di un Galantuomo Il 5 Ottobre 1930 nasceva Gaetano Anzalone, storico presidente della As Roma. Un uomo d’altri tempi, un galantuomo...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro