Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Angelo Di Livio, da “Soldatino” bianconero a Capitano viola

Lo scorso 6 aprile è stato il trentesimo anniversario dal primo ritorno di Roberto Baggio a Firenze da avversario. Il ‘Divin Codino’ alla Juventus è stato compagno di squadra per due stagioni di Di Livio, arrivato a Villar Perosa nel 1993 dal Padova assieme a Del Piero.

Angelo e Alex: l’inizio di una grande amicizia. E allora era destino che fosse proprio il ‘Soldatino’ a fornire il pallone per il primo gol di ‘Pinturicchio’ in Serie A e con la maglia della Vecchia Signora. Nelle sei stagioni alla Juventus Di Livio ha conquistato nove titoli, tra i quali la ‘coppa dalle grandi orecchie’ nella sua Roma venticinque anni fa: era stato proprio lui a segnare il primo gol nella storia della Champions League a Torino, il 27 settembre ’95.

Nel 1999 il passaggio alla Fiorentina, nella quale ritrovò Trapattoni: accolto con diffidenza in riva all’Arno per il suo passato bianconero, corsa, dedizione e sacrificio non mancarono neppure in viola. E due anni dopo Manuel Rui Costa lo indicò come capitano, in seguito all’addio del portoghese per motivi finanziari. I gigliati si avviavano verso il fallimento e, ripartiti dalla Serie C2 con il nome di Florentia Viola, Di Livio decise di rimanere a Campo di Marte (dove aveva conquisto la Coppa Italia nel 2001).

L’ultima stagione da calciatore è stata quella del ritorno in Serie A, dopo Euro 2004. Angelo, il ‘Soldatino’ bianconero diventato capitano viola. Anche a lui è stata dedicata una stella allo Juventus Stadium. Su un numero del Guerin Sportivo di sette anni fa Di Livio è stato messo al 60° posto nella classifica dei 100 gigliati di sempre.

A cura di

Da non perdere

Calcio

Streaming illegale e IPTV: ecco come funziona il “Pezzotto” e quanto è facile abbonarsi Lo streaming illegale delle IPTV torna d’attualità con l’intervento della...

Pugilato

Thomas Hearns, un macigno sui trampoli Compie oggi 63 anni Thomas Hearns, uno dei pugili più forti della storia, protagonista insieme a Marvin Hagler...

Calcio

Rivista al…Bar: il commento della Serie A a cura di Paolo Valenti (ottava giornata) Il Napoli tiene, la Juve rilancia. E’ la sintesi delle...

Calcio

Matthew Le Tissier, una scelta da Dio Strano stadio, il vecchio “The Dell”; trentamila anime di gomiti che si strofinavano uno contro l’altro, nei...

Calcio

Falcao, l’addio, la politica e il Papa Compie oggi 68 anni Paulo Roberto Falcao, l’ottavo Re di Roma, rimasto nella memoria dei tifosi giallorossi...

Calcio

Jean-Marie Pfaff, un sorriso tra i guanti Sai che c’è? C’è che se da ragazzino passi il tempo in una roulotte, nel centro di...

Calcio

Calcio e corruzione: Gegio Gaggiotti e i suoi capolavori Il 10 Ottobre 1991 moriva Eugenio Gaggiotti, l’uomo che è considerato il “pioniere” delle combine...

Pugilato

Giraldo Córdova Cardín, il pugile rivoluzionario morto per Cuba Il 9 Ottobre 1967 veniva giustiziato in Bolivia, il rivoluzionario e guerrigliero Ernesto Che Guevara....

Calcio

Nils Liedholm: c’era una volta il “Barone” Avrebbe compiuto ieri 99 anni Nils Liedholm, indimenticabile Barone svedese del calcio italiano. Personaggio unico e inimitabile...

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe L’8 ottobre 1928 nasceva Valdir Pereira, meglio noto con lo pseudonimo Didi, uno dei calciatori più iconici della...

Calcio

Etoro in Serie A: scopriamo perché il broker punta sul calcio italiano Da ormai qualche anno a questa parte, eToro è uno dei nomi...

Calcio

Tommaso Maestrelli, l’allenatore che parlava agli uomini Il 7 ottobre 1922 nasceva a Pisa Tommaso Maestrelli, l’allenatore il cui valore andava ben oltre il...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro