Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Allianz Riviera di Nizza: la “Cicala” più ecosostenibile al Mondo

[themoneytizer id=”27127-1″]

Allianz Riviera di Nizza: la “Cicala” più ecosostenibile al Mondo

Nel mondo del calcio moderno uno dei pochi lati positivi che ancora affascina molte persone è la bellezza di alcuni stadi di varie zone del globo. Dalle forme più strane, questi impianti ultra- moderni rendono una partita di calcio di per sé molto affascinante visto che si disputa in un luogo pieno di fascino sotto numerosi punti di vista.

Sono molti gli stadi che hanno un aneddoto da raccontare. Tra i molti che si possono scegliere abbiamo optato per un impianto della Francia del sud: l’Allianz Riviera di Nizza. Abbiamo scelto proprio questo perchè, tale campo da gioco, è costruito secondo le più moderne tecniche eco-friendly. Viste le numerose iniziative ambientali che si sono svolte, nelle scorse settimane, in ogni angolo del globo contro il riscaldamento mondiale ci sembrava giusto dopo  avervi parlato, in articoli precedenti, di squadre e singoli giocatori ambientalisti dare spazio anche  ad un altro lato pro-ambiente del mondo del pallone moderno.

L’Allianz Riviera di Nizza è stato inaugurato nel settembre 2013. Con una capienza di poco più di 35.000 posti a sedere, l’Allianz è uno degli impianti che hanno ospitato alcune delle partite di calcio dell’Europeo di Francia 2016.

Oltre a questo, il campo da gioco della cittadina della Costa Azzurra, viene usato anche per altri scopi. Tra essi possiamo citare partite di rugby ma anche concerti teatrali, opere liriche e spettacoli di grandi dimensioni.

L’Allianz Rivera, ad oggi, risulta essere lo stadio francese con il minor impatto ambientale di tutti. Questo è stato possibile visto che l’architetto del progetto, Jean-Michel Wilmott, ha deciso di utilizzare solamente materiali riciclabili al 100% e tecnologie green per la sua costruzione.

La copertura è stata costruita con un materiale speciale: una membrana trasparente di fluoruro di polivinile precompresso. Grazie ad essa la luce solare riesce a penetrare all’interno dell’impianto molto meglio; tutto ciò rende inutile l’utilizzo del normale impianto di illuminazione.

Oltre a ciò, sugli spalti e all’esterno, sono presenti circa 4000 pannelli solari che generano l’elettricità di cui si ha bisogno. Grazie ad essi si riesce a garantire una totale illuminazione sia dell’interno che dell’esterno della struttura.

Nelle giornate in cui non viene consumata tutta l’energia prodotta, le rimanenze non vengono disperse ma utilizzate per illuminare le case private che si trovano nelle vicinanze.

La stessa forma dell’Allianz vuole richiamare un aspetto ambientale. Essa, difatti, ricorda quella delle ali di una cicala, animale simbolo della regione della Provenza.

L’intera opera rientra nel “Piano Clima Energetico” della città di Nizza, la quale entro il 2020 vorrebbe raggiungere l’agognato traguardo di 25.110 milioni Wattora da fonti rinnovabili. Solo lo stadio Allianz Riviera conta 1500 mwh all’anno.

Un altro valore aggiunto dell’impianto sportivo, made in Francia, è costituito dal sistema di raccolta dell’acqua piovana che alimenta l’impianto di irrigazione del manto.

[themoneytizer id=”27127-28″]

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Matthias Sindelar, il patriota anti Hitler Il 23 Gennaio 1939 moriva in circostanze misteriose Matthias Sindelar, il fenomeno austriaco che con il suo gesto...

Calcio

Rogerio Ceni, molto più che un portiere Quando si è piccoli e ci si affaccia per la prima volta al mondo del pallone, l’unico...

Altri Sport

“La Guerra meno lo sparo”: la stroncatura dello Sport secondo George Orwell Il 21 gennaio 1950 moriva lo scrittore inglese Eric Arthur Blair, da tutti conosciuto...

Calcio

Il Mistero Scaini: la triste storia di un ragazzo che non era Paolo Rossi Il 21 Gennaio 1983 se ne andava Enzo Scaini, il...

Calcio

Dino Viola, l’educatore Il 19 Gennaio 1991 moriva Dino Viola, indimenticabile presidente della Roma, che ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei tifosi...

Calcio

Luciano Re Cecconi: il tragico destino di un giocatore che veniva dal futuro Il 18 Gennaio 1977 se ne andava Luciano Re Cecconi, iconico...

Calcio

La faccia di Cyrille Regis, pioniere della lotta al razzismo Il 14 gennaio 2018 moriva Cyrille Regis, il calciatore che durante la sua carriera...

Calcio

Chiedi chi era Masinga Il nostro tributo a Phil Masinga, simbolo dei Bafana Bafana, che due anni fa ci lasciava a soli 49 anni....

Calcio

La cantina Nevio Scala: dalla panchina alle vigne Capolavoro in Emilia-Romagna. Tra calcio e buon vino Nevio Scala ha scritto un romantico romanzo di...

Calcio

A tu per tu con Ambra Lombardo tra calcio e spettacolo a Tiki Taka e non solo A tu per tu con la bellissima...

Calcio

Ronaldo: Fenomeno, a tutti i costi Sono le 14,30 del 12 luglio 1998. Parigi. Non un città qualsiasi, né una giornata qualsiasi. In quel...

Calcio

La coppa fantasma: quella finale tra Udinese e Atalanta senza trofeo… La coppa fantasma. Fin dal giorno della sua assegnazione. Dove nessuno la vide...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro