//

Serie A, criteri e funzionamento dell’algoritmo

Inizia la lettura
//
3 mins read

E’ la novità assoluta della Serie A e degli altri due campionati professionistici, un marchingegno algebrico ideato per far fronte ad una situazione eccezionale come la complessa problematica che si è abbattuta sui tornei italiani in questi mesi, causata dalla pandemia di Covid-19.  Al momento non c’è ancora nulla di ufficiale, ma l’ormai celebre algoritmo per definire la classifica in caso di nuovo stop è più che una proposta della Figc. In sostanza, l’algoritmo è una proiezione finale della classifica che eviterà la cristallizzazione della stessa.

Ad ogni modo, se non dovesse ripartire la Serie A il 20 giugno (eventualità che appare piuttosto improbabile al momento), il piano per portare a termine la stagione prevederebbe playoff e playout. Altro fattore determinante da tenere in considerazione:  la bozza del documento della FIGC indica che “l’applicazione dell’algoritmo è limitata ai soli tornei che fanno registrare un percorso di ripresa non inferiore a 3 (tre) turni di campionato“, ciò significa che l’algoritmo potrebbe entrare in azione per la Serie A solo dopo la conclusione della nona giornata di ritorno, il 28 giugno. 

LA FORMULA ALGEBRICA DELL’ALGORITMO

Pt(x) + [(mpc t(x) x c t(z-x)) +(mpf t(x) x f t(z-x))]

  • Pt(x) sono i punti nella attuale classifica
  • mpc t(x) è la media punti casalinghi della squadra considerata. Il dato arriva da: punti fatti in casa diviso partite fatte in casa
  • c t (z-x) è il numero di gare casalinghe che rimangono da disputare della squadra considerata
  • mpf t(x) è la media punti in trasferta della squadra considerata. Il dato arriva da: punti fatti fuori casa diviso partite fatte fuori casa
  • f t (z-x) è il numero di gare fuori casa che rimangono da disputare della squadra considerata

Esempio: se la stagione finisse qui e venisse utilizzato l’algoritmo, ecco come si presenterebbe la classifica finale della Serie A (tra parentesi le posizioni perse o guadagnate):

  1. Juventus 91,2 (=)
  2. Lazio 90,8 (=)
  3. Inter 81,4 (=)
  4. Atalanta 75,4 (=)
  5. Roma 65,5 (=)
  6. Napoli 55,7 (=)
  7. Hellas Verona 52,1 (+1)
  8. Parma 51,4 (+1)
  9. Milan 50,5 (-2)
  10. Bologna 47,7 (=)
  11. Cagliari 47,1 (+1)
  12. Sassuolo 47 (-1)
  13. Fiorentina 42 (=)
  14. Udinese 38,4 (=)
  15. Torino 38 (=)
  16. Sampdoria 36 (=)
  17. Genoa 33,7 (=)
  18. Lecce 32,4 (=)
  19. Spal 22,7 (=)
  20. Brescia 18,9 (=)

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Articoli recenti a cura di