Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Alberto Brignoli: Ciclista, Portiere, Punta

Voleva fare il ciclista, amava Pantani, poi invece eccolo infilarsi i guanti. Perché la vita spalanca la porta (in questo caso davvero…) giusta, quando prendi la decisione di riserva. E di riserva Alberto Brignoli lo è stato e lo è. Già perché in teoria il portiere titolare delle streghe di Benevento è Belec. Il ragazzo non si è fatto mancare nulla, ha girato il continente senza battere ciglio, con parentesi anche al Leganes in Spagna. Due passaggi importanti, alla Samp e alla Juve, cui appartiene il cartellino e di cui sottolinea, al primo giorno in casa bianconera lo ha salutato Buffon che lo aspettava, come lo ha aspettato per abbracciarlo il giorno del suo esordio in serie A, con la Samp, proprio allo Stadium e proprio contro la Juve.

Doveva fare il ciclista, è diventato portiere. E siamo a Benevento, contro il Milan appena rinfrescato alle pareti dal nuovo allenatore Gattuso. Siamo alla fine, ultimo soffio di una partita che il Milan sta vincendo. E sarebbe ancora sconfitta e zero punti per il Benevento. Alberto è in porta sconsolato. 2-1 e manca poco. Dalla panchina lo invitano ad andare avanti, a provare a far casino in area rossonera. Arriva il cross e lui si tuffa, trafiggendo il successore di Buffon in nazionale, mentre lui aspira a prendere il posto del portiere polacco Szczęsny, come secondo alla Juve dopo che Buffon avrà abdicato. Una lunga serie di nemesi, è in volo Alberto, incorna bene e mette la palla dove Gigio Donnarumma non arriva.

Poi è delirio, poesia, incredulità, come lo fu ogni gol fatto da un portiere, Rampulla su tutti, tanto tempo fa, o Taibi. Ecco. Alberto è nelle storia due volte, primo storico punto per merito suo dei giallorossi in maglia nera per le teorie cromatiche moderne. Ha dichiarato che il suo non era un tuffo da attaccante ma da portiere. Voleva fare il ciclista, ha fatto il portiere, potrebbe fare la punta. Uno che di porte ne ha ben più di una, Alberto.

Ettore Zanca
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

La “Diplomazia del Ping Pong” Il 10 Aprile 1971 la squadra di ping pong americana e i giornalisti al seguito accettarono l’invito e misero...

Altri Sport

Seve Ballesteros e il Miracolo di Medinah 2012 Avrebbe compiuto oggi 64 anni Severiano Ballesteros, uno dei più grandi golfisti della storia recente. Il...

Snooker

Stephen Hendry, il ritorno del Golden Bairn (prima parte) Uno degli argomenti più dibattuti sui social media, in questo inizio di 2021, è il...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Calcio

La rivincita di Igor Akinfeev Compie oggi 35 anni Igor Akinfeev, il portiere russo che agli ultimi Mondiali si è preso una rivincita attesa...

Motori

Jim Clark, l’amore al volante Il 7 aprile 1968 sul circuito di Hockenheim perde la vita in un tragico incidente Jim Clark, leggendario pilota...

Altri Sport

L’Aquila 12 anni dopo: storie di sportivi portate via da un terremoto Il 6 aprile 2009, alle ore 03:32 di notte, un terremoto di...

Storie di Sport

Andrea Whitmore-Buchanan: se il destino è più infame anche del razzismo Il 6 aprile 1956 nasceva Andrea Whitmore Buchanan, la talentuosa tennista afroamericana che...

Basket

Memento: C’erano una volta i Sonics, la Leggenda di Emerald City Il 5 Aprile 1994 Kurt Cobain si suicidava sparandosi nel suo garage. E...

Altri Sport

Le Origini del Giro delle Fiandre Si corre domani alle ore 10 l’edizione 2021 del Giro delle Fiandre, una delle Classiche Monumento del ciclismo....

Altri Sport

Gelindo Bordin e l’impresa impossibile di Seul 1988 Compie oggi 62 anni  il maratoneta Gelindo Bordin, l’atleta che vinse un incredibile oro alle Olimpiadi...

Altri Sport

La rivoluzione del Surf: Shahla Yasini, la prima iraniana sulla cresta dell’onda Il primo aprile 1979 viene proclamata la nascita della Repubblica Islamica dell’Iran...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro