Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Addio calcio, benvenuto lavoro part time: la curiosa vicenda di Joe Gormley

Quante storie abbiamo ammirato (e narrato) all’interno del mondo del calcio con protagonisti atleti provenienti da anni di fatiche nelle serie minori, oppure alle prese con i lavori più disparati (vedi il caso Vardy), che improvvisamente riescono nel miracolo di sfondare, assicurando così a se stessi ed alle proprie famiglie un futuro sereno, oltre che dal punto di vista della soddisfazione personale, pure per quanto concerne l’aspetto economico? Infinite.

Bene, ora dimenticate tutto questo perché stiamo per raccontare una vicenda dai contorni esattamente opposti.

Davvero particolare quanto scelto dal bomber del Peterborough United (militante in Football League One, la terza serie inglese) Joe Gormley; il ragazzo, ventisei anni, era in prestito tra le fila del St Johnstone, nella Scottish Premier League, quando ha deciso di salutare tutti e dire basta con il ‘dorato’ mondo del calcio.

Una decisione del tutto sorprendente e che lo ha proiettato sulle prime pagine di molti giornali in tutto il mondo. Un fatto che non può certo meravigliare.

Gormley, peraltro, è stato molto sfortunato dal punto di vista degli infortuni, visto che nell’agosto del 2015 ha subito un gravissimo danno al ginocchio dal quale ha faticato non poco a riprendersi.

Il direttore sportivo del Peterborough United, Barry Fry, ha affermato che il calciatore era ormai completamente disilluso nei confronti del mondo del calcio e non nutriva più speranze di poter sfondare ad alti livelli.

Il buon Joe, quindi, ha deciso di tornare nella nativa Irlanda del Nord per cercarsi un lavoro che gli possa permettere da vivere ed una squadra che lo possa annoverare tra le proprie fila, seppur soltanto mediante un impiego part-time.

E dire che Gormley era arrivato al Peterborough con numeri alle spalle semplicemente incredibili: per ben due volte, infatti, aveva infranto il record di gol segnati in una sola stagione da un calciatore del Cliftonville (massima divisione nordirlandese).

L’avventura in Inghilterra, però, è stata avara di soddisfazioni.

Ora, infine, l’addio.

Buona fortuna a lui, con la speranza che si possa trattare di una di quelle storie incredibili con la parola ‘fine’ ancora non scritta in calce.

 

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Il Nottingham Forest di Brian Clough in un football che non esiste più Il 20 Settembre 2004 moriva all’età di 69 anni Brian Clough,...

Calcio

Bianchi contro Neri, la partita “razzista” dove nessuno si sentì discriminato Estate 1979; West Midlands, più precisamente West Bromwich. La società di casa allo...

Calcio

Viv Anderson, il primo Leone nero della Storia d’Inghilterra Il 29 Luglio 1956 nasceva Viv Anderson, il calciatore rimasto nella storia dello Sport per...

Calcio

Bert Trautmann: Giocare e vincere con il collo rotto Il 19 luglio 2013 moriva Bert Trautmann, il portiere tedesco che ci ha dimostrato come...

Calcio

Shaun Barker e l’importanza di lasciare un buon odore Ricordati di lasciare sempre buon odore. Mio padre me lo diceva spesso. Mi esortava ad...

Calcio

DeFoe e Bradley sulla pelle e nel cuore, per sempre Essere personaggi pubblici per qualcuno comporta un vestito di vanità cucito da sarti spocchiosi....

Calcio

Il cuore grande di Marcus Rashford Quante volte ci siamo sentiti dire che calcio e politica erano ben “distinti tra loro”? Anche in occasioni...

Calcio

The English Game: la nascita del calcio inglese che fa acqua da tutte le parti Mi sono avvicinato alla visione di The English Game,...

Calcio

Jamie Vardy e i gradini sui quali riflettere Fu dopo la perdita di mio padre. Ero seduto sui gradini della camera mortuaria. Un amico...

Calcio

Last United: l’ultima volta di George Best Il 22 maggio 1946 nasceva George Best, uno dei più grandi giocatori della storia del calcio, la...

Calcio

Nobby Stiles: l’anti-divo che arrivò sul tetto del mondo Se pensiamo al grande Manchester United e all’Inghilterra Campione del Mondo, ci vengono in mente...

Calcio

Sunderland ‘til I Die: una storia di amore incondizionato Lo devo ammettere: se non mi fossi trovato in questa clausura causa Covid-19 probabilmente non...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro