Connect with us

Cerca articoli

Non solo sport

Abruzzo: Senza il senno del poi

Rigopiano

Sono 44 i giorni trascorsi dalla tragica vicenda di Rigopiano. Proprio in queste ore i familiari hanno avuto la possibilità di recarsi sul posto, scortati dalla polizia, per ‘riprendere le automobili o quel che resta’ e per portare un fiore dove si sono spente le vite dei loro cari.
Ormai un non luogo, purtroppo pieno di significati e pieno di detriti.

“Dopo le tante richieste di poter andare” alle quali non erano seguite concessioni, salire fin sulla montagna a rendere omaggio a chi non c’è più e rabbrividire alla vista di uno scenario terrificante di una tragedia che poteva essere evitata.
Senza il senno del poi.

Macerie dell'Hotel Rigopiano, nel giorno in cui è stata completata l'estrazione di tutte le 29 vittime della valanga del 18 gennaio, 26 gennaio 2017. ANSA/ ALESSANDRO DI MEO

Processo Di Lello

“Il processo si celebra a Lanciano, e non a Vasto. Ci sarà meno pressione e maggiore serenità”. Ha detto ieri il procuratore della repubblica di Vasto, Giampiero Di Florio, che, con la collega (titolare delle indagini) Gabriella De Lucia, rappresenta la pubblica accusa nel dibattimento a carico di Fabio Di Lello.

Parole importanti, che stanno a significare quanto sia stata di alto impatto per tutta la città di Vasto, questa storia che ha visto troppe parole, rumore, ipotesi e una mediaticità distribuita attraverso i social, aspra e dura, responsabile di influenze mediatiche.
Senza il senno del poi.

Il tempo rubato

Si toglie la vita a 24 anni, lasciandosi travolgere dal treno in transito.
Cronaca di una morte annunciata via web, passata attraverso le redazioni in modo quasi ‘grottesco’. La notizia ‘vera’ è il disagio del traffico, il resoconto della Polfer, i disagi dei treni e i tempi di attesa del ripristino alla ‘normale circolazione’…

Con il senno di prima e il dolore del poi. Con residui di vita da rimettere insieme, in attesa di risposte che non ci saranno, di mancanze, di omissioni, di urgenza per nuovi posti dove decidere, di scegliere o morire. Resta l’attesa per chi non tornerà e una preghiera per tutti a salvarci la vita.

 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

I fantasmi di Gary e Robert Avrebbe compiuto oggi 43 anni Robert Enke, il portiere tedesco la cui tragica storia lo accomuna ad un...

Storie di Sport

Roger Federer: alla scoperta della persona più importante della sua carriera Compie oggi 39 anni Roger Federer, il fenomeno svizzero considerato da molti il...

Viaggi e Turismo

In provincia dell’Aquila e poco fuori i confini del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, sorge Scanno, uno dei borghi più belli d’Italia, nonché...

Calcio

Per cucire il filo di una memoria basta un Ago Il 30 Maggio 1994 moriva Agostino Di Bartolomei, indimenticabile Capitano della Roma dello Scudetto,...

Calcio

29 maggio 1985, Heysel: lo spettacolo non doveva andare avanti Sono passati 35 anni dalla tragedia dello Stadio Heysel in quella maledetta Finale di...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” Il 2 maggio 1998 si toglieva la vita Justin Fashanu, il primo calciatore professionista a fare coming...

Altri Sport

Lo[themoneytizer id=”27127-1″] L’Aquila 11 anni dopo: storie di sportivi portate via da un terremoto Il 6 aprile 2009, alle ore 03:32 di notte, un...

Basket

[themoneytizer id=”27127-1″] Memento: C’erano una volta i Sonics, la Leggenda di Emerald City Il 5 Aprile 1994 Kurt Cobain si suicidava sparandosi nel suo...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] 6 febbraio 1958 – Monaco di Baviera, fiori rossi nella neve Ce la farò, padre? Io credo di sì. Mi avete dato...

Altri Sport

[themoneytizer id=”27127-1″] Lo Sport contro il dolore A L’Aquila, nel decennale del sisma, un convegno del CSI con interventi di esperti accademici e testimoni...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Chapecoense 2 anni dopo: storia di un sogno rimasto in bianco e nero Il 28 Novembre 2016 l’aereo con a bordo la...

Altri Sport

Giornata contro la violenza sulle donne: Lina Khalifeh, la combattente giordana e la sua palestra in difesa delle donne Il 25 Novembre si celebra...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro