Connect with us

Cerca articoli

Cura e Prevenzione

8 sintomi di carenza di vitamina D

8 sintomi di carenza di vitamina D

La vitamina D è una vitamina molto importante che ha potenti effetti su molteplici sistemi del corpo. A differenza di altre vitamine, la vitamina D funziona come un ormone che stimola ogni singola cellula del tuo corpo tramite un recettore per ognuna di esse. Il corpo ricava vitamina D dal colesterolo quando la pelle è esposta alla luce solare. Essa è presente anche in alcuni alimenti come il pesce grasso e i latticini fortificati. La dose giornaliera raccomandata (RDA) è di 400 UI. La carenza di vitamina D è molto comune e coinvolge circa 1 miliardo di persone in tutto il mondo.

 I 7 fattori di rischio comuni che riguardano la carenza di vitamina D

Avere la pelle scura.

Essere anziani.

Essere in sovrappeso o obesi.

Non mangiare molto pesce o latticini.

Vivere lontano dall’equatore o in luoghi poco assolati.

Usare sempre la protezione solare quando esci.

Stare troppo chiusi in casa.

Gli 8 segni e sintomi di carenza di vitamina D:

 Ammalarsi o infettarsi spesso

La vitamina D mantiene forte il sistema immunitario in modo da poter combattere virus e batteri che causano malattie. Interagisce direttamente con le cellule responsabili della lotta alle infezioni. Ammalarsi spesso, specialmente con raffreddore o influenza, può dipendere dai bassi livelli di vitamina D. L’assunzione di integratori di vitamina D a un dosaggio fino a 4.000 UI al giorno può ridurre il rischio di infezioni del tratto respiratorio.

Dolori alle ossa e alla schiena

La vitamina D aiuta a mantenere la salute delle ossa perché innanzitutto migliora l’assorbimento del calcio da parte del corpo. Dolore osseo e lombalgia possono rappresentare avvisaglie di livelli inadeguati di vitamina D nel sangue.

Affaticamento e stanchezza

La sensazione di stanchezza può avere molte cause e la carenza di vitamina D può essere una di queste. Livelli ematici molto bassi possono causare affaticamento e un grave effetto negativo sulla qualità della vita. Qualsiasi valore inferiore a 20 ng / ml di vitamina D è considerato carente. Tuttavia, anche i livelli ematici che non sono estremamente bassi possono avere un impatto negativo sui tuoi livelli di energia. L’assunzione di integratori può aiutare a migliorare i livelli di energia.

Depressione

Un umore depresso può anche essere un segno di carenza di vitamina D. Molti studi hanno collegato la carenza di vitamina D alla depressione, in particolare negli anziani. Altri studi hanno dimostrato che somministrare vitamina D a persone carenti aiuta a migliorare la loro depressione, inclusa la depressione stagionale che si verifica durante i mesi più freddi.

Guarigione lenta o compromessa delle ferite

La lenta guarigione delle ferite dopo un intervento chirurgico o una lesione può significare che i livelli di vitamina D sono troppo bassi. I risultati di uno studio in provetta suggeriscono che la vitamina aumenta la produzione di composti che sono cruciali per la formazione di una nuova pelle come parte del processo di guarigione delle ferite. Ad esempio alcuni post-intervento di chirurgia dentale possono essere caratterizzati da una guarigione compromessa dalla carenza di vitamina D. Il ruolo della vitamina D nel controllo dell’infiammazione e nel combattere le infezioni è importante per una corretta guarigione.

Perdita ossea

La vitamina D svolge un ruolo cruciale nell’assorbimento del calcio e nel metabolismo osseo. La carenza di calcio e di vitamina D influisce negativamente sulla salute ossea delle persone anziane. La bassa densità minerale ossea indica che le ossa hanno perso calcio e altri minerali, un fattore a rischio per anziani e soprattutto donne anziane.

Dolore muscolare

Le cause del dolore muscolare sono spesso difficili da individuare, ma esistono alcune prove che la carenza di vitamina D può diventare una causa del dolore muscolare nei bambini e negli adulti.

Perdita di capelli

La caduta dei capelli è spesso attribuita allo stress, ma quando la caduta dei capelli diventa corposa e continua può dipendere da una malattia o da una carenza di nutrienti. La perdita dei capelli nelle donne è stata collegata a bassi livelli di vitamina D, anche se ad oggi sono pochissime le ricerche su questo. L’alopecia areata è una malattia autoimmune caratterizzata da una grave perdita di capelli dalla testa e da altre parti del corpo. È associata al rachitismo, una malattia che causa le ossa molli nei bambini a causa della carenza di vitamina D. Bassi livelli di vitamina D sono collegati all’alopecia areata e possono essere un fattore di rischio per lo sviluppo della malattia.

 (Fonte https://www.healthline.com/nutrition/vitamin-d-deficiency-symptoms#TOC_TITLE_HDR_10)

Avatar
A cura di

Da non perdere

Allenamento

Allenamento con il tapis roulant: vantaggi e benefici Allenarsi a casa (che poi, chi ce lo avrebbe mai detto, in questi mesi è diventata...

Viaggi e Turismo

Tutti i benefici di un viaggio trekking Viaggiare a stretto contatto con la natura godendo del paesaggio ed apportando al contempo benefici per la...

Integratori

9 modi con cui il Lactobacillus Acidophilus può giovare alla tua salute I probiotici stanno diventando integratori alimentari popolari. È interessante notare che ogni...

Cura e Prevenzione

9 modi per potenziare le difese naturali del tuo corpo Se vuoi migliorare la tua salute immunitaria, potresti chiederti come aiutare il tuo corpo...

Alimentazione

I 12 migliori cibi da mangiare al mattino Fare colazione non è necessario per tutti. Saltare la colazione può essere meglio che mangiare cibi...

Integratori

Probiotici: una semplice guida per principianti I batteri nel tuo corpo superano di 10 a uno le cellule del tuo corpo. La maggior parte...

Cura e Prevenzione

10 motivi per cui è importante dormire bene Una buona notte di sonno è incredibilmente importante per la tua salute. In effetti, è importante...

Calcio

Gigi Radice non se ne andrà mai Di Gigi Radice non se ne sentiva parlare da tempo ed era fin troppo scontato che, quando...

Alimentazione

21 motivi per mangiare “cibo vero”  Il “cibo vero” è cibo intero, composto da un solo ingrediente. È per lo più non trasformato, privo...

Alimentazione

9 alternative al caffè (e perché dovresti provarle) Il caffè è la bevanda mattutina per molti, mentre altri scelgono di non berla per una...

Alimentazione

Alcol e salute: il buono, il brutto e il cattivo Internet è pieno di messaggi contrastanti sull’alcol. Da un lato, quantità moderate sono state...

Integratori

Olio di krill vs olio di pesce: quale scegliere?  L’olio di pesce, derivato da pesci grassi come acciughe, sgombri e salmone, è uno degli...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro