Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

71 anni del Boss: Bruce Springsteen e l’amore per lo Sport in una canzone

71 anni del Boss: Bruce Springsteen e l’amore per lo Sport in una canzone

Bruce Springsteen, per molti semplicemente “The Boss”, compie oggi 71 anni. Il grande cantautore americano, è nato il 23 settembre 1949 nel New Jersey.

Dai più conosciuto per pezzi intramontabili come “Born In The U.S.A.” o “Glory Days”, Springsteen è ad oggi uno dei massimi rappresentanti musicali del genere rock a livello mondiale. Ma come tutte le grandi star anche il “capo” ha avuto un qualche lato sportivo durante la sua carriera. In questo pezzo noi di Io Gioco Pulito vorremmo svelarvi un aneddoto riguardo la composizione della canzone “Glory Days” che, non a caso, comincia in questo modo: “I had a friend was a big baseball player”.

L’episodio descritto ha luogo quando un giovane Springsteen frequentava il liceo presso la St. Rose of Lima School. In quel periodo, oltre a far parte stabilmente parte del locale team di baseball, la futura stella del rock aveva stretto una profonda amicizia con Joe DePugh, suo compagno di squadra.

Joe DePugh, nel tempo, si fece conoscere dai più visto che diventò un importante lanciatore della Little League: un’organizzazione sportiva americana che organizza tornei giovanili, sia in America che nel resto del mondo, di softball e baseball. Con Springsteen, Depugh aveva militato in Babe Ruth League.

Entrambi mostrarono da subito una certa abilità nel baseball. E tra essi, almeno stando a quanto affermato in varie testimonianze, vi era un certo feeling sul campo da gioco.

Col passare del tempo però, il futuro Boss, perse attrazione nei confronti di quello sport visto che aveva da poco fondato una sconosciuta band chiamata “E Street”. Lo stesso DePugh, in una delle tante interviste rilasciate, affermò come Springsteen “perse interesse per il baseball”; lui, invece, non era “altro che sport”.

Questo incidente di percorso separò le strade dei due che però, si rincontrarono per caso, qualche anno dopo: precisamente nell’estate del 1973.

La carriera sportiva del lanciatore non fu affatto facile. Sostenne, difatti un provino, con i Los Angeles Dodgers ma non riuscì a passarlo.

Per questo motivo fu costretto a svolgere vari lavori: da quello di insegnante precario fino all’imprenditore autonomo.

Dopo l’incontro casuale con Springsteen, DePugh andò in Vermont e divenne un gran fan del suo ex compagno di scuola. Nel 1984 uscì forse il più bel lavoro del cantautore: “Born In The U.S.A.” . DePugh seppe, quasi per caso, che vi era una canzone all’interno dell’album sovracitato, intitolata “Glory Days”, che Springsteen aveva dedicato a lui. Quando la notizia diventò ufficiale cambiò anche la carriera sportiva del diretto interessato.

Venne infatti chiamato da una lega di baseball per signori over50 e fu accolto come una star. Come da lui testimoniato “quando mi presentavo per la prima pratica quell’estate, questi ragazzi venivano da me e si sentivano la manica della mia maglietta e dì: “Oh, sei reale. Pensavamo fossi una leggenda.”

[themoneytizer id=”27127-28″]

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Integratori

Dieta e Integratori: ecco la bibbia per ogni sportivo Programmare settimanalmente dei momenti da dedicare all’attività fisica è diventato un aspetto sempre più presente...

Altri Sport

La rivoluzione del Surf: Shahla Yasini, la prima iraniana sulla cresta dell’onda Il primo aprile 1979 viene proclamata la nascita della Repubblica Islamica dell’Iran...

Calcio

Paolo List e gli altri: vittime innocenti della Sla, la malattia dei calciatori Il 28 Marzo 2016 moriva a soli 52 anni Paolo List,...

Altri Sport

Jurij Gagarin, il Cosmonauta che sognava le stelle e amava lo Sport Il 27 Marzo 1968 moriva Jurij Gagarin, il cosmonauta sovietico, primo uomo...

Altri Sport

Fosse Ardeatine: Anticoli e Gelsomini, storie di sportivi uccisi dai nazisti Il 24 marzo 1944 si consumò uno degli eventi più tragici del periodo...

Calcio

Bruno Conti, il MaraZico che giocava a Baseball Compie oggi 66 anni Bruno Conti, formidabile ala dell’Italia Campione del Mondo 1982 e del secondo...

Pugilato

Billy Collins e quel pugno “dopato” che ha distrutto la sua vita Il 6 marzo 1984 moriva il pugile di origini irlandesi Billy Collins,...

Allenamento

Cellulite, quando l’attività sportiva può essere utile È uno degli inestetismi maggiormente invisi alle donne di ogni età e di tutte le fasce di...

Altri Sport

Le Olimpiadi della Guerra Fredda: Mike Eruzione e il Miracolo sul Ghiaccio Il 22 Febbraio 1980 durante le Olimpiadi Invernali di Lake Placid la...

Calcio

Emigrante Fútbol Club: 7 squadre fondate da Italiani in Brasile Il 21 Febbraio si festeggia in Brasile la Giornata Nazionale dell’Immigrazione Italiana. Un fenomeno...

Alimentazione

Dieta senza glutine: una guida per principianti È sempre più praticata, a volte per necessità altre volte per moda, da un numero crescente di...

Altri Sport

Ride bene chi ride ultimo: i Campioni che hanno vinto la battaglia contro il Bullismo In occasione della Giornata nazionale contro il Bullismo e...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro